06.jpg

TECNICA – TEST TURBOCOMPRESSORE SAITO SDT1 SU DEFENDER TD5

NUOVO VOLTO

Testo di Francesco Fatichenti
Foto di Francesco Fatichenti e Paolo Ambrosi


Abbiamo provato al banco e su strada la nota modifica del turbocompressore del Td5 proposta dall’azienda marchigiana, ottenendo risultati strepitosi

Il 5 cilindri turbodiesel di 2.5 litri che ha equipaggiato le Land Rover Defender prodotte dal 1998 al 2007 (nonché le Discovery II, 1998-2004), universalmente noto come Td5, superata la diffidenza iniziale si è fatto apprezzare dagli utenti per la buona affidabilità e la discreta vivacità offerta dai 122 cavalli di potenza massima ma anche perché, a differenza delle precedenti motorizzazioni più tradizionali, si presta molto bene ad essere elaborato, grazie soprattutto alla possibilità di modificare i parametri della centralina elettronica di gestione (del resto, la Casa stessa montava sulla Discovery la versione potenziata a 136 CV). Il principale limite del Td5 è costituito da una certa carenza di coppia a bassi regimi, al di sotto dei 2.000 giri, una caratteristica dovuta in parte al frazionamento del motore e in parte all’inevitabile turbo-lag (il classico ritardo nella risposta del turbo), che mal si concilia con l’utilizzo trialistico della Defender e che tuttavia non si riesce mai a correggere in modo soddisfacente con il solo intervento sull’elettronica, per quanto efficace esso sia. Inoltre la spinta del motore, a partire dai 2.000 giri, cresce vigorosa fino a circa 3.800 giri, per poi esaurirsi.

QXQ9-Tecnica-Saito

I "maghi" marchigiani: Marco Abate (al centro) insieme ai titolari dell'Auto 24,
Alessandro Pierini (a sinistra) e Moreno verdicchi.


Per leggere tutto l'articolo...

buy-aticolo-pdf

buy-arretrato-qxq

Login Utente






Shopping Cart

QXQ Store
Il carrello è vuoto.

© 2013 - Grace 4 S.r.l.s. - Tutti i diritti riservati - P.IVA : IT-12487711009 - Tutti i contenuti sono protetti dalle leggi vigenti sul copyright
Grace 4 S.r.l.s non é responsabile dei contenuti degli annunci pubblicitari e delle news; le proposte editoriali sono per uso esclusivo su pista o terreni privati.
Web Development & Hosting by Duck Studio