14.jpg

DOSSIER - CAMEL TROPHY STORY – TERZA PUNTATA

DOSSIER - CAMEL TROPHY STORY – TERZA PUNTATA

Testo di Francesco Fatichenti

In questa puntata parliamo dell’edizione 1984, rivelatasi un’epica odissea contro le ostilità della giungla brasiliana affrontata al termine della stagione delle piogge, che vide primeggiare uno dei due team tricolori

QXQ11-CAMEL-LOGO-WEB

 

 

Amazonas 1984: L'Italia fa il bis

Per la sua quinta edizione il Camel Trophy torna dove era nato, lungo la micidiale Transamazzonica, in Brasile. Il percorso inizialmente previsto, che non verrà coperto per intero, è lunghissimo e inizia a Santarem, cittadina che nel 1980 era stata il traguardo della prima edizione. Quella dell’84 si rivelerà come l’edizione più dura tra quelle sin ad allora disputate. Si torna, come nel 1982, anche alla formula dei due equipaggi per ogni nazione rappresentata (che stavolta sono sei). I due team italiani sono scelti su un totale di 15.420 richieste di partecipazione, attraverso un iter di selezione che si fa ogni anno più articolato. Il team Italia 1 è composto da Alfredo Redaelli, 41 anni, di Lecco, e Maurizio Levi, 37 anni, milanese.

QXQ11-DOSSIER-CAMEL-WEB1

Il primo, in­dustriale, pratica il paracadutismo ed è un noto campione di motonautica (ha vinto per 6 volte il campionato europeo). Il secondo è appassionato di scialpinismo nonchè esperto scalatore e fuoristradista. L’equipaggio Italia 2 è composto da Giancarlo Barocelli, 33 anni, di Piacenza, commerciante di veicoli industriali e fuoristrada, grande sportivo ed esperto meccanico, e da Sandro Damiani, 42 anni, medico genovese specializzato in radiologia e profondo cono­scitore della foresta tropicale. Curiosità: tra i giornalisti accreditati c’è anche una giovane Maria Teresa Ruta, allora già conduttrice televisiva, che seguirà il Camel nei giorni iniziali

.QXQ11-DOSSIER-CAMEL-TEAM-WE

Per leggere tutto il dossier...

buy-aticolo-pdf

buy-arretrato-qxq

Login Utente






Shopping Cart

QXQ Store
Il carrello è vuoto.

© 2013 - Grace 4 S.r.l.s. - Tutti i diritti riservati - P.IVA : IT-12487711009 - Tutti i contenuti sono protetti dalle leggi vigenti sul copyright
Grace 4 S.r.l.s non é responsabile dei contenuti degli annunci pubblicitari e delle news; le proposte editoriali sono per uso esclusivo su pista o terreni privati.
Web Development & Hosting by Duck Studio